Menu
article header picture

Joan Mir wins the GP of Qatar 2017

The talented Mallorcan takes the victory in the first race of the season, dominating from start to finish. His teammate Livio Loi becomes the victim of contact but finished 12th.

At 18 o'clock local time the traffic lights went out at the Losail International Circuit, scene of the first race of the 2017 season for young protagonists of Moto3. The grid was decided by the times of the combined free practice on Friday, because the repeated precipitation that yesterday rendered the circuit unusable, preventing the proper running of qualifications.

 Joan Mir earned two positions at the start, and passed Antonelli and Oettl in rapid succession, to complete the first lap second position. Even Loi earned two places off the start, holding behind Di Giannantonio and Bulega, entering the points positions by force. 

Mir followed like a shadow his compatriot Martin throughout the second lap, just before the line he took control of the race. The group of the top 15, closed by the Leopard Racing bike of Livio Loi, was very compact. At turn six Loi touched Bendsneyder and slipped down to provisional 17th position.

Meanwhile, at the head Migno tried to take advantage, but Mir responded after a few meters. The same fate for Martin and Oettl starting to push: their leadership lasting just one lap, because on the fifth round Mir will resume command. Then the turn of McPhee to give a hard time to the Majorcan, but he also responded to the Scot without delay, blow for blow. Loi found himself embroiled in a fight with Bastianini and Suzuki: the Belgian did not lose heart, taking command of the second group of pursuers, becoming the author of a remarkable comeback to 12th place which earned him the first four World Championship points of 2017. 

On the last lap there were 5, with the arrival of Canet and Fenati, in the fight for the victory, then the talent of Joan Mir gained the upper hand over his rivals, managing the lead and closing all the doors. The Spaniard seemed to dance on his Honda, developed to perfection, crossing the finish line in first. Joan Mir, the rookie of the year in 2016, thus began the season in the best way, with a win (his second career) in the opening round of the Championship.

 

 

#36 Joan MIR - 1st:
"It was the best race of my life! I always kept everything under control. The bike today was perfect, both in a straight line in the fast corners, despite the lack of grip on the track. Now I'm comfortable on the Honda, we have worked so hard all winter. I tried to run away, but in this category and at this circuit it is very difficult. All in all, it was a tough race, but fun despite the many overtaking. I want to continue like this in all the other races."

 

#11 Livio LOI - 12th:
"We changed something in race trim and on the first lap I had already made quite a leap forward. I was in the first group and had the speed to fight with them; but I arrived at Turn 5 I arrived faster than Bo Bendsneyder and I wanted to pass him in Turn 6, but my rear wheel slipped and we touched: I'm sorry for him for me, because I had the pace to get behind the Top 5. Now we will go to Argentina very motivated."


Christian LUNDBERG:
“We are delighted to have won the first race, although from our point of view there is no superstitious good luck for the rest of the season we will try to break this statistic. Joan did a perfect race, was aware that if he came under the command of the last corner the others could not pass before the line: he handled everything perfectly. Too bad today only if Loi had started with great confidence and a lot of overtaking, then he touched Bendsneyder losing the lead group. Unfortunately we did not collect what we could. Let’s enjoy this success, but we must remain calm and continue on this road. It will be a tough championship!”


Joan Mir vince il GP del Qatar 2017

Il talento di Mallorca conquista la vittoria nella prima gara della stagione, dominando dal primo all’ultimo giro. Il suo compagno di squadra Livio Loi rimane vittima di un contatto ma chiude 12° in rimonta.

 

Alle 18 in punto ora locale si sono spenti i semafori al Losail International Circuit, scenario della prima gara della stagione 2017. I giovani protagonisti della classe cadetta Moto3 si sono presentati in griglia in virtù dei tempi della combinata di prove libere del venerdì, a causa delle ripetute precipitazioni che nella giornata di ieri hanno reso inagibile il circuito, impedendo il corretto svolgimento delle qualifiche.

Joan Mir guadagna subito due posizioni allo start, scavalca Antonelli e Oettl in rapida sequenza, per completare il primo giro in seconda posizione. Anche Loi guadagna salta 2 caselle al semaforo tenendosi dietro Diggia e Bulega, e soprattutto entrando di prepotenza nella zona punti.

Mir segue come un’ombra il connazionale Martin per tutto il secondo giro e, proprio sul rettilineo, lo svernicia senza appelli e prende il comando della corsa. Il gruppo dei primi 15, chiuso dall’altro alfiere del Leopard Racing Livio Loi, è compattissimo. Alla Curva 6 il belga si tocca con Bendsneyder perdendo il contatto con il gruppo di testa e scivolando in 17° posizione provvisoria.

Intanto in testa Migno cerca di approfittarne, ma Mir risponde dopo pochi metri. Stessa sorte per Martin e Oettl che iniziano a spingere: la loro leadership dura appena 1 giro, perché alla 5a tornata Mir si riprende il comando. E’ poi il turno di McPhee dare del filo da torcere al maiorchino del team Leopard Racing, che però risponde anche allo scozzese senza indugi, colpo su colpo. Loi si ritrova invischiato nella lotta contro Bastianini e Suzuki: il belga non si perde d’animo, prende il comando del secondo gruppo degli inseguitori, rendendosi autore di una rimonta straordinaria fino al 12° posto che gli vale i primi 4 punti iridati.

All’ultimo giro sono in 5, con l’arrivo di Canet e Fenati, a giocarsi la vittoria: alla prima staccata si aprono a ventaglio, poi il talento di Joan Mir ha il sopravvento sugli avversari, col maiorchino bravo a gestire il vantaggio e a chiudere tutti gli spazi. Lo spagnolo è incontenibile e sembra danzare sulla sua Honda, messa a punto alla perfezione, tagliando per primo il traguardo. Joan Mir, il rookie of the year 2016, inizia così la stagione nel migliore dei modi, conquistando la vittoria (la sua seconda in carriera) nella gara inaugurale del Campionato.

 

 

#36 Joan MIR – 1°:
“E’ stata la miglior gara della mia vita! Ho sempre tenuto tutto sotto controllo. La moto poi oggi era perfetta, sia sul rettilineo sia nelle curve veloci, nonostante lo scarso grip della pista. Adesso sono a mio agio sulla Honda, abbiamo lavorato tanto e duramente durante tutto l’inverno. Ho provato a scappare via, ma in questa categoria e su questo circuito è molto difficile per il gioco delle scie. Tutto sommato, è stata una corsa dura ma sempre molto corretta, nonostante i tanti sorpassi e steccate. Voglio continuare così in tutte le altre gare.”

 

#11 Livio LOI – 12°:
“Avevamo modificato qualcosa anche in configurazione gara e nel primo giro avevo già fatto un bel balzo in avanti. Ero nel primo gruppo ed avevo la velocità per battagliare con loro; ma arrivato alla Curva 5 sono arrivato più veloce di Bo Bendsneyder e volevo passarlo in Curva 6, ma la mia ruota posteriore scivolava e ci siamo toccati: mi dispiace per lui anche per me, perché avevo il passo per arrivare a ridosso della Top 5. Adesso andremo in Argentina molto motivati.”

 

Christian LUNDBERG:
“Siamo contentissimi per aver vinto la prima gara, anche se dal punto di vista scaramantico non porta fortuna per il resto della stagione: cercheremo di rompere questa statistica. Joan ha fatto una gara perfetta, era cosciente che se usciva al comando dall’ultima curva gli altri non riuscivano a passarlo prima del traguardo: ha gestito tutto alla perfezione. Peccato oggi solo per Loi, aveva iniziato con una gran confidenza e molti sorpassi, poi si è toccato con Bendsneyder perdendo il gruppo di testa. Purtroppo non abbiamo raccolto quanto potevamo. Godiamoci questo successo, ma dobbiamo rimanere calmi e proseguire su questa strada. Sarà un Campionato difficile!”

 

 

Moto3™ Race – Qatar Grand Prix 2017:

1 – Joan MIR / SPA / Leopard Racing / Honda / 18 laps
2 – John McPhee / GBR / British Talent / Honda / +0.135
3 – Jorge Martin / SPA / Del Conca Gresini / Honda / +0.218
12 – Livio Loi / BEL / Leopard Racing / Honda / +16.748

 

 

Moto3™ World Standing 2017:

1 - Joan MIR 25
2 - John McPhee 20
3 – Jorge Martin 16
12 – Livio LOI 4