Menu
article header picture

MIR BETS BIG TO WIN BIG, A GREAT VICTORY AT MONTMELO

Mallorca's talent wins with an incredible move at the last turn of the Grand Prix de Catalunya at Montmelo, capturing his fourth victory of the season and increasing his world championship lead. A difficult race for Leopard Racing’s other rider, Livio Loi.

At 11 o'clock local time, the lights went out at the Circuit de Barcelona-Catalunya, scene of the seventh race of the 2017 season. The duo of the Leopard Racing Team started from the second and eighth row with respectively Joan Mir and Livio Loi. All eyes were on the leader of the Moto3 class, here at Montmelò , his home race.

At the first curve, the talent of Palma de Mallorca came to the forefront with rival Fenati, chased by Canet, who came through with the Italian at the first pass. His team-mate Livio Loi defended his position, fighting in the heavy traffic of the category. Mir stood tall in the top six – able to lead the small breakaway group, who in the fourth lap had already created quite the gap. Meanwhile Loi was forced to fend off the attacks of Toba, Norrodin and Kornfeil.

Unfortunately, the 20-year-old from Hasselt was unable to find his rhythm and slipped back, losing positions each lap. On the contrary, Joan Mir remained right in contention throughout. The Spaniard was focused and continued in the middle of the race to push for the podium positions. In the second part, overtaking started to become more common, tactics becoming crucial. Ramirez also joined the company by pushing to the limit and taking advantage of the slipstream.

On the last lap, Martin and Fenati tried to push ahead, but Mir fended off Bastianini and chased after them. When the Italian was about to launch the attack, Mir put him on the inside without hesitation. In the last chicane before the finish line, he made a surprise move which can only be described as a masterpiece to pass Martin, going on to seize his fourth win in seven races. Thanks to this success, Palma de Mallorca's talent strengthens his leadership in the world rankings (133 points), extending the gap back to his rivals.

 

 

#36 Joan MIR - 1st:
"I'm so happy for this victory! I'm also happy with my race management, a long and difficult race, especially in the heat. In the first laps I did not feel comfortable with the new rubber, but with each lap I gained more confidence. In the last round I saw that Fenati and Martin were running away, but I went immediately past Bastianini and in the second sector I had already recovered everything. I was at the limit and my bike protested, I also passed Fenati and I wanted to take Martin: I knew he would close the door in the chicane. I came in direct and I'm glad I passed right at that point, I almost blew it! Performing overtaking victory in that corner, where Luis [Salom] passed last year, for me it's a tribute to his memory. I want to remain focused exclusively on this 2017 season and on this Moto3 category until the last race."

 

#11 Livio LOI - 25th:
"The race for me was not good, I was always on the limit. I still have not found the right feeling. In this week of pause we will study something to find a solution. We will have to come to Assen with something new to make a step forward. Next time!"


POKER DI JOAN MIR, GRAN VITTORIA AL MONTMELO

Il talento di Mallorca vince con gran personalità all’ultima curva il Gran Premi de Catalunya al Montmelo, cogliendo la sua quarta vittoria stagionale e aumentando il suo vantaggio in classifica mondiale. Gara difficile per l’altro alfiere del Leopard Racing Team, Livio Loi.

Alle 11 in punto ora locale si sono spenti i semafori al Circuit de Barcelona-Catalunya, scenario della settima gara della stagione 2017. Il duo del Leopard Racing Team sulla griglia parte dalla seconda e ottava fila rispettivamente con Joan Mir e Livio Loi: in particolare i riflettori degli appassionati sono tutti puntati sul leader della classe Moto3, qui al Montmelò chiamato all’esame della “gara di casa”.

Alla prima curva il talento di Palma de Mallorca si mette in scia all’apripista Fenati, tallonato da Canet che si avvicenda con l’italiano al primo passaggio; il suo compagno di squadra Livio Loi difende la posizione lottando nel folto traffico della categoria. Mir si attesta in piena Top Six nel trenino di testa che al quarto giro già distanzia gli inseguitori. Nel frattempo Loi è costretto a subire il ritorno di Toba, Norrodin e Kornfeil.

Purtroppo il 20enne di Hasselt non riesce a trovare il feeling giusto e scivola indietro perdendo posizioni; al contrario Joan Mir è stretto nella morsa del gruppo di testa: lo spagnolo è concentrato e prosegue a metà gara nelle primissime posizioni evidenziando peraltro un buon passo. Nella seconda parte i sorpassi iniziano a farsi più frequenti, anche grazie al gioco delle scie: anche Ramirez si lega alla compagnia mettendosi negli scarichi del maiorchino.

All’ultimo giro Martin e Fenati tentano l’allungo decisivo, Mir si libera di Bastianini e si getta al loro inseguimento: quando l’italiano sta per sferrare l’attacco, Mir lo infila all’interno senza appelli: quindi, non domo, nell’ultima chicane che precede la linea del traguardo compie un sorpasso-capolavoro ai danni di Martin, andando a cogliere la quarta vittoria stagionale su sette gare. Grazie a questo successo il talento di Palma de Mallorca consolida la sua leadership nella classifica mondiale (133 punti) allungando il gap sui rivali.

 

 

#36 Joan MIR – 1°:
“Sono felicissimo per questa vittoria! Sono contento anche della mia gestione della corsa, una gara lunga e difficile, soprattutto per il caldo. Nei primi giri non mi sentivo a mio agio con la gomma nuova, ma col passare dei giri acquisivo maggior fiducia. Nell’ultimo giro vedevo che Fenati e Martin stavano scappando, ma ho passato subito Bastianini e nel secondo settore avevo già recuperato tutto; in staccata ero al limite e la mia moto pattinava, ho passato anche Fenati e volevo prendere Martin: sapevo che lui avrebbe chiuso la porta nella chicane. Sono entrato diretto e sono contento di averlo superato proprio in quel punto, me la sono giocata! (I blew it) Compiere il sorpasso della vittoria in quella curva, dove l’anno scorso è venuto a mancare Luis [Salom], per me è un omaggio alla sua memoria. Voglio restare concentrato esclusivamente su questa stagione 2017 e su questa categoria Moto3 fino all’ultima gara.”

 

#11 Livio LOI – 25°:
“La gara per me non è andata bene, sono sempre al limite. Ancora non ho incontrato il giusto feeling. In questa settimana di sosta studieremo qualcosa per trovare una soluzione. Dovremo arrivare ad Assen con qualcosa di nuovo per poter compiere un passo avanti. Alla prossima!”

 

 

Moto3™ Race – Gran Premi de Catalunya 2017:

1 – Joan MIR / SPA / Leopard Racing / Honda / 22 laps
2 – Romano Fenati / ITA / Marinelli RIvacold / Honda / +0.191
3 – Jorge Martin / SPA / Del Conca Gresini / Honda / +0.462
4 – Enea Bastianini / ITA / Estrella Galicia 0,0 / Honda / +0.674
25 – Livio Loi / BEL / Leopard Racing / Honda / +33.396

 

 

Moto3™ World Standing 2017:

1 – Joan MIR 133
2 – Romano Fenati 88
3 – Aron Canet 85
4 – Fabio Di Giannantonio 80
17 – Livio LOI 15